I Nibali incontrano i Tri-Gliceridi (parte 2)

Bud raccoglie la testimonianza di Enzo dopo la sua pedalata con Nibali. Enzo esce da solo il primo maggio. Bud ha dato buca perchè , parole di Bud, “il primo maggio non posso pedalare perchè non lavoro

Giro del Ceresio in solitaria e a Ponte Tresa avvista un gruppetto che importuna Vincenzo Nibali, ma per rispetto del personaggio, Enzo tira dritto.

Siamo sempre in attesa del resoconto di Biscia relativo all’incontro con Antonio Nibali, ma ormai di quello abbiamo perso le speranze.

La mitica ET1

Ad un certo punto Enzo sente arrivare due ciclisti che commentano “queste sono le bici del Barza“. Il commento è riferito alla sua ET1, modello unico verniciata appunto da Barza.

Nibali infatti riconosce il tocco dell’artista e prosegue a pedalare in scioltezza in compagnia Enzo (che si prodiga in propaganda del team Tri-Gliceridi, intervallata a propaganda del suo negozio) per una ventina di chilometri.

Questi non sanno pedalare

Il triello formato da Nibali, Enzo ed un terzo ciclista viene sorpassato da un gruppetto di ciclisti (di quelli che non salutano) che non si rendono conto di chi hanno sorpassato.

Ma il buon Nibali vede un pericolo in questo gruppetto e, temendo per la propria incolumità in vista del Giro D’Italia, afferma “questi non sanno pedalare, vienimi dietro che li stacchiamo” e con un piccolo allungo li stacca e li lascia al loro destino. Enzo si mette in scia a Nibali e prosegue allegramente la sua pedalata.

Vuoi una foto?

Nibali chiede ad Enzo se vuole una foto, ed Enzo ne è ben lieto ma non si fida delle sue abilità ciclistiche e cede il suo telefono a Nibali che stacca una mano dal manubrio e scatta una foto che entrerà nella bacheca storica del nostro team.

Con questa foto si mettono in evidenza alcuni punti:

  1. Il telefono di Enzo, toccato da Nibali, assume un valore incommensurabile ed è ormai una reliquia nel sancta sanctorum del team.
  2. Enzo, ti tocca comprare un altro telefono…
  3. Enzo non indossava la divisa sociale. Enzo, ti tocca 1 punto di penalità…

Saluto alla collina d’oro

Passato Agno e proseguendo sul lungo lago, al bivio per Collina D’oro, strada dalle pendenze impossibili, Nibali saluta e parte con uno strappetto in salita.

Nibali questo non lo sa

I Tri-Gliceridi sono un tarlo.

Nibali non lo sa ma adesso è stato contagiato ed avrà nel retro dei suoi pensieri un tarlo che gli ricorderà il Tri-Gliceridi Team. Ad un certo punto Vincenzo realizzerà e a a fine carriera anche lui diverrà membro del Tri-Gliceridi Team.

Abbiamo già pronta la sua divisa ad honorem.

Forza Vincenzo

Il Team Tri-Gliceridi, già tifoso di Vincenzo Nibali, dopo questo incontro conferma la propria stima in Vincenzo.

Vincenzo: Saremo al Giro in almeno queste tappe a tifare per te::

  • Tappa 13 Ceresole – Ci trovi sulla salita del Pian del Lupo, poco prima di Sant’Elisabetta
  • Tappa 15 Como – ci trovi sul Civiglio o a Sormano
  • Tappa 16 Ponte di Legno – 3 km dopo l’inizio del Mortirolo

Siamo facilmente riconoscibili grazie al nostro striscione:

Visits: 101

Leave a Reply