Al Venini

Quattro giorni dopo l’impresa del gavia, i tre reduci sempre alla ricerca di nuove sfide, decidono di affrontare quella che forse è una delle ascese più toste del comasco…destinazione RIFUGIO VENINI.

Partenza

Classico ritrovo alle ore 7.00 a tavernola, colazione di rito e si parte! Si decide di prendere la regina alta…Biscia reduce la sera prima da una cena leggera a base di arrosticini e lampredotto innaffiati da birre e liquori sembra in gran spolvero. All’altezza di laglio, biscia approfitta di un momento di distrazione dei rivali e si lancia x vincere la volata, tuttavia supergiovane non ci sta e con un recupero prodigioso si aggiudica per pochi cm il primo traguardo di giornata!

A casa del Biscia

Arrivati ad Argegno non ci sarà altro che salita! Biscia impone fin da subito un ritmo pazzesco, Aldo perde contatto mentre Supergiovane decide di gestire le energie e sale del suo passo. A 2 km da S. Fedele avviene l’aggancio di Aldo a Biscia che arrivano così appaiati al primo gpm. Supergiovane sembra sparito e dopo 10 minuti arriva a destinazione…causa rottura occhiali si è dovuto fermare a metà salita a recuperare i pezzi.

Alpe colonno

Ma quanto è dura la salita!

Arrivati a pigra si fa sul serio…mancano “soli” 11 km x il rifugio. Una salita cattiva con lunghi tratti con pendenze in doppia cifra. Si parte, Supergiovane dichiara che salirà con calma visto che l’ultima volta che è stato da queste parti aveva preso una cotta memorabile. Aldo e Biscia salgono insieme fino all’alpe colonno. Dopo la breve discesa a metà percorso, restano gli ultimi 5 km x arrivare in vetta. Biscia accusa il colpo e si stacca, Aldo si lancia in solitaria e dopo slalom fra mucche, buche, camminatori domenicali, taglia per primo il traguardo dei 1576 mt del rifugio…passano 10 minuti ed ecco il profilo del Biscia. Altri 5 minuti ed ecco ci sembra di scorgere una bionda, ah no ecco è lui, il mitico Supergiovane è arrivato!

Premi Gpm

I tre stravolti dalla fatica si meritano ben due premi…mega panino al salame e una sdraio a testa con vista spettacolare su lago e catena del monte rosa in lontananza!

Ultimi km di salita

Ritorno alla base!

Purtroppo si deve rientrare…Biscia è già in mega ritardo e decidiamo di lanciarsi a tutta velocità. Supergiovane tira fuori l’orgoglio e si aggiudica le due volate sulle due rampe di brienno anche se paga dazio staccandosi poi dal treno Aldo-Biscia e giungendo così leggermente staccato all’arrivo a Tavernola.

Si conclude così dopo 90 km e 1900 mt di dislivello un giro spettacolare (a mio parere il più bello della nostra provincia). Dopo la scorpacciata di salite i nostri tre atleti stanchi ma soddisfatti possono finalmente rifiatare e cominciare a programmare qualche nuova avventura!

Classifica di Tappa

Classifica Generale

Superprestige

Hits: 22

Lascia un commento