Birretta a Lenno

Il piano iniziale era una garetta da 120 KM, ma causa il solito orario di rientro delle 12, abbiamo optato per un classico “Tavernola alle 8”

Passando di fronte a Villa Olmo si sente un “Ciao Bud!!!” … ormai di pubblico dominio

Ricompare anche a sorpresa Supergiovane che non aveva avvertito della sua presenza, ma tanto oramai sappiamo tutti della sua avversione alle moderne tecnologie di comunicazione.

Colazione da Poletti e Via

Presenti:

  • Bud
  • Biscia
  • Teo
  • Supergiovane

Scaramucce all’andata

Bud parte alla grande e tira il gruppo in salita transitando per primo al culmine della strada alta di Moltrasio (quando Bud tira in salita, è evidente che siamo partiti troppo presto e che gli altri stanno ancora dormendo).

Veniamo superati da un tizio con bici da crono in discesa e subito Biscia e Supergiovane si mettono in scia.

Ad Argegno primo sprint di Giornata: parte lungo Bud, si fa sorpassare da Biscia per bruciarlo in volata, ma poi la strada è pericolosa e Bud molla (ottima scusa)

Ad Argegno facciamo finta di andare verso San Fedele. Teo non abbocca, Supegiovane fa uno strappo in salita che paga caro e si ferma pochi km dopo con dolore all’inguine

Al Tamoil, sprint lungo fianco a fianco tra Bud e Biscia, ma Bud molla a metà e Biscia stravince (2 a 0)

Arrivo alle porte di Menaggio e ritorno

E’ l’ora di Teo

Visto che l’andata è stata fatta a velocità sostenuta, Teo prende in mano la situazione e guida tutti a Lenno

Ci porta in un posto che sa lui dove sicuramente fanno il bombardino…e finiamo col bere una birretta

Fermiamo un tizio per la foto di rito.

Ne vengono fatte una decina, tutte controluce e bruciate

E’ l’ora di Biscia

Ripartiamo da Lenno ed è l’ora di Biscia: Tira tutto il ritorno e cerca di agguantare più gruppi

Traffico insostenibile sulla regina con tanto di automobilisti strombazzanti salutati allegramente dai ciclisti

Decidiamo per la strada bassa dove siamo costretti a mettere piede a terra un paio di volte per una simpatica signora con Panda rossa che ha paura di non passare per le strade di Laglio e di Moltrasio. Meno male che aveva la Panda

Appena arrivano gli strappi finali di Moltrasio, Biscia non si fa attendere e lascia tutti sul posto.

Alla rotonda di Cernobbio ritroviamo Supergiovane che nel frattempo era rientrato con calma.

Ritorno a Tavernola dove Teo da una lezione di tecnologia moderna a Supergiovane, mostrando il suo nuovo giocattolino: un drone che sta addestrando a fare riprese dall’alto dei Tri-Gliceridi

Un altro appuntamento ligure per Enzo

Enzo ormai si è trasferito in Liguria e questa volta va a vedere la Milano Sanremo con gli SpinaVerde.

Sulla fiducia diamo 1 punto (sicuramente non ha messo la divisa sociale ..)

Visits: 92

One thought on “Birretta a Lenno

  1. Biscia Agguanta Bud in classifica.
    Parimerito, ma se ci racconta la storia di Nibali, forse avrà un punto in più

Leave a Reply